Attualità Scicli 07/11/2017 13:49 Notizia letta: 2108 volte

L'ex Convento del Carmine consegnato al Comune

Il Ministero dei beni culturali intanto ha finanziato la rifunzionalizzazione
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/07-11-2017/convento-carmine-consegnato-comune-500.jpg

Scicli - Cerimonia di consegna, lo scorso fine settimana, da parte del Dipartimento di Protezione Civile di Ragusa, dell'ex Convento del Carmine al Comune di Scicli.
Il dottor Antonino Sallemi, in presenza della ditta appaltatrice, ha consegnato l'immobile al sindaco di Scicli, Enzo Giannone, affiancato dagli assessori Caterina Riccotti e Viviana Pitrolo, e dal presidente Danilo Demaio.
Il Comune entra finalmente nella disponibilità del bene, dopo un'opera di consolidamento e messa in sicurezza durata oltre dieci anni e finanziata grazie ai fondi della Legge per il terremoto di Santa Lucia.
La giunta Giannone, intanto, ha presentato al Ministero dei Beni culturali il progetto di un Centro artistico polifunzionale da allocare all'interno dell'immobile, progetto approvato e finanzianto dal Ministro Dario Franceschini per un importo di 850 mila euro.

L'intervento del Ministero dei Beni culturali

La conferenza unificata Stato-Regioni e il Consiglio Superiore dei beni Culturali hanno dato infatti parere favorevole al Piano Strategico “Grandi Progetti Beni Culturali” proposto dal Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, che prevede investimenti per 65milioni di euro per il restauro e la valorizzazione di musei e aree archeologiche, biblioteche, poli museali e attrattori culturali. Il Piano prevede 17 interventi che si sommano ai 18 interventi dal valore di 68,8 milioni di euro della Programmazione Strategica Nazionale del Mibact che ha anch’essa ha ricevuto l’ok del Consiglio Superiore dei Beni Culturali.

L’investimento complessivo risulta pertanto pari a oltre 133 milioni di euro e risponde a una visione organica che considera strategico il ruolo del patrimonio culturale nelle politiche di sviluppo e promozione dei territori. I 35 interventi hanno l’obiettivo di mettere in sicurezza, restaurare e valorizzare i parchi archeologici e i giardini storici, creare nuovi spazi museali e ampliare quelli esistenti, recuperare e destinare alla fruizione culturale importanti edifici appartenenti al demanio dello stato, promuovere interventi territoriali per lo sviluppo sociale e turistico, investire su parchi della musica, sulle biblioteche e sui luoghi della memoria. Con questi investimenti sale a oltre 3 miliardi di euro il valore dei cantieri della cultura attualmente in corso sul territorio nazionale.
Tra questi, uno degli assi dello sviluppo culturale passa attraverso il Convento del Carmine di Scicli.

Il progetto del Comune di Scicli

Il Centro Artistico Polifunzionale troverà la sua sede nell’ex Convento del Carmine. Al suo interno si individuano diverse funzioni, aree all’interno delle quali si andranno a sviluppare attivita? e servizi, occasioni di incontro, dibattiti, momenti dedicati all’apprendimento. Il CAP si propone come luogo di aggregazione, una struttura flessibile all’interno della quale i fruitori non sono semplici visitatori, ma parte attiva dell’esperienza che andranno a vivere.
Gli spazi interni saranno suddivisi in: - Area espositiva permanente - Area polifunzionale - Sala Conferenze
- Bookshop - Art Cafe? - Uffici.
Il cortile interno e l’area porticata saranno anch’essi parte del CAP, dove troveranno spazio concerti, spettacoli, installazioni e performance. All’interno dell’Area espositiva permanente sara? destinato uno spazio alla Fondazione Piero Guccione.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif